La paralisi pressoché completa dello sport dilettantistico e giovanile ha fermato tutto anche in casa Virtus Padova: ne abbiamo parlato con Andrea Nardin, allenatore della nostra Under 15, a cui abbiamo chiesto un parere sul difficile momento che stiamo vivendo.«È difficile fare previsioni su ciò che accadrà nei prossimi mesi – sostiene il tecnico biancazzurro – In questo momento, tutto risulta molto aleatorio e non sappiamo se, come e quando riprenderanno i vari campionati giovanili e, di conseguenza, quando potremo tornare ad allenarci regolarmente. Nelle ultime settimane, alla luce di una situazione sanitaria così seria, abbiamo infatti convenuto di sospendere la normale programmazione tecnica. Salvo particolari impedimenti normativi, l’intenzione è comunque di riprendere l’attività a gennaio, al termine delle festività natalizie. La seconda ondata pandemica ci ha purtroppo costretti ad interrompere il nostro percorso di crescita tecnica e sportiva, il cui sviluppo stava iniziando a dare i frutti dopo l’intenso lavoro svolto nella fase di preparazione atletica e il conseguente debutto nel campionato nazionale di categoria».Come state mantenendo i rapporti con le ragazze?«Ci teniamo in contatto con gli strumenti che la tecnologia ci mette a disposizione, in attesa di poterci incontrare di persona e tornare a vivere la quotidianità di questo bellissimo sport. Nella speranza che l’emergenza sanitaria possa gradualmente rientrare, permettendoci così di portare a termine la stagione sportiva, sono certo che questo gruppo recupererà con forza tutto il tempo perduto e saprà dimostrare in pieno il suo grande valore».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *