Con il pezzo di oggi andiamo a conoscere più da vicino Silvia Tosello (nella foto), classe 1986, portiere della prima squadra della Virtus Padova.
«Sono qui già da sei stagioni e questo per me doveva essere il campionato della ripresa dopo il brutto infortunio alla spalla che mi ha tenuto fuori quasi due anni – afferma la diretta interessata – L’amaro in bocca, perciò, ha valore doppio. Avevamo iniziato bene, con le nuove arrivate che si sono subito integrate alla grande: uno dei nostri punti di forza è proprio la capacità di far sentire sempre “a casa” tutte le nuove, come in una famiglia. Dopo un periodo di sbandamento, con l’arrivo in panchina di Giancarlo Murru potevamo veramente fare grandi cose: noi portieri in allenamento siamo seguite dal preparatore Rosario, quindi non direttamente dal mister, ma le mie compagne sono rimaste subito entusiaste e questo è un aspetto che fa sempre la differenza. Inoltre individualmente sono tutte molto forti e c’erano davvero i presupposti per dimostrarci competitive. Purtroppo l’esplosione dell’emergenza sanitaria ha interrotto questa avventura proprio sul più bello e, salvo improbabili miracoli, credo che per tornare in campo bisognerà aspettare settembre. Tutte noi non vediamo l’ora di ricalpestare l’erba, lottare su ogni pallone e dimostrare che siamo una grande squadra».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *