Giulia Zampieri

Nel pezzo di oggi la parola va a Giulia Zampieri (nella foto), centrocampista classe 1993, che traccia volentieri la sua personale analisi sulla stagione della Virtus Padova e sulla difficilissima emergenza legata al «Coronavirus».
«Nessuno si sarebbe mai aspettato una situazione del genere: men che meno di ritrovarsi, in primavera, in un contesto così difficile e surreale. Credo che in queste settimane sia fondamentale la comunicazione: lo era anche prima, ma adesso lo è ancora di più. Comunicazione tra di noi, con la dirigenza, con mister Giancarlo e con Ivana. Non dobbiamo “perdere il filo”: ciò che abbiamo iniziato va coltivato, pur se a distanza, per poi ripartire con maggiore convinzione quando avremo l’opportunità di farlo in campo».
Da quali certezze bisognerà riprendere?
«Dalla consapevolezza di poter raggiungere traguardi importanti e di avere un gruppo che non vede l’ora di rimettersi in gioco. Serve continuare a comunicare, come ci sta insegnando il mister, sia con noi stessi che con gli altri. E ragionare sempre più come squadra, partendo dalle attitudini e dalle potenzialità dei singoli».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *