Domenica da incorniciare per la Virtus Padova di Massimo Russo, che schianta il Maserà con un roboante 11-0 e celebra così nel migliore dei modi la partita di addio di Emanuela Melis (nella foto), che dopo aver conseguito la laurea con 110 e lode farà ritorno nella sua amata Roma.
Risultato mai in discussione nel match di oggi pomeriggio, con le biancazzurre in vantaggio per 5-0 già all’intervallo grazie ad un autogol e alle reti di Maschio, Bertollo, Menin e Rigato.
Nella ripresa la Virtus tiene alta la tensione e va a bersaglio altre sei volte con Menin, Piva, D’Agostino, Ferraro e doppietta di Scaroni.
«Più che della partita, ritengo doveroso parlare della particolare atmosfera che si è creata con il saluto ad Emanuela – sottolinea il vicepresidente Paolo Basso – Un’atmosfera speciale dove i valori del collettivo emergono sempre, dove tutto si fonde in nome dell’amicizia, dove il pallone è solo la cosa che unisce un eccezionale gruppo di ragazze. In sintesi i valori che abbiamo nel Dna come società».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *