Seconda vittoria consecutiva per la Virtus Padova, che resta a punteggio pieno al comando della classifica aggiudicandosi per 3-2 lo scontro di alta quota con la Proioxis Legnago.
Partita scoppiettante e combattuta su ogni pallone quella di oggi pomeriggio, con le biancocelesti di casa in vantaggio già al 3’ grazie ad un calcio di rigore di Stefani.


La reazione ospite non si fa attendere e si concretizza con il gol dell’1-1, anche questo su penalty, ma la Virtus non ci sta e nel giro di un paio di minuti rimette la freccia con una splendida rete di Menin.
In campo non c’è un attimo di respiro e nella ripresa la Proioxis Legnago agguanta il 2-2 sugli sviluppi di un calcio di punizione dalla lunga distanza.
Il cuore e il carattere delle padrone di casa fanno nuovamente la differenza ed è una precisa stoccata di Maschio a firmare il gol del definitivo 3-2.
«È stata una bellissima partita tra due squadre che, con ogni probabilità, si giocheranno la promozione fino alla fine – il commento del vicepresidente Paolo Basso – La Proioxis Legnago si è confermata una compagine di spessore, molto quadrata e ben messa in campo. Questi sono tre punti davvero pesanti, cercati e voluti ad ogni costo: una vittoria meno brillante sul piano del gioco rispetto al 2-1 di domenica scorsa a Verona, ma figlia del carattere e della grande volontà che le ragazze hanno messo in campo dal primo all’ultimo minuto».
Per chiudere, una curiosità: a partire da oggi, ad ogni match casalingo verrà consegnato un premio alla miglior giocatrice dell’incontro. Il trofeo odierno è andato ad Ilaria Salvò, classe 2002, la più giovane atleta della rosa biancazzurra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *