Esordio in campionato da incorniciare per la Virtus Padova, che espugna lo stadio «Montresor» di Verona aggiudicandosi per 2-1 la difficile sfida con l’Alba Borgo Roma.
Tre punti pesantissimi per le ragazze di Massimo Russo, che a coronamento di uno splendido primo tempo trovano il gol del vantaggio con un siluro dalla lunga distanza di Stefani che si infila imparabilmente all’angolino.
L’1-0 scatena la furia delle biancazzurre, che in avvio di ripresa raddoppiano con un sontuoso missile di Maschio.
Sembra tutto finito, ma l’Alba Borgo Roma riesce ad accorciare le distanze grazie ad una rete in mischia sugli sviluppi di una punizione dalla trequarti.
La Virtus, però, non si scompone e regge bene l’urto finale delle padrone di casa: vittoria in cassaforte e tre punti importantissimi.
«Un successo pesante, soprattutto perché conquistato sul campo di una delle favorite per il passaggio alla seconda fase – il commento del vicepresidente Paolo Basso – Abbiamo fatto una buonissima prova fino al loro gol, controllando bene il gioco e non rischiando praticamente nulla in fase difensiva. A centrocampo, in tal senso, le ragazze hanno fatto un lavoro eccezionale. Il 2-1 ha riaperto la gara e l’Alba Borgo Roma ci ha messo un po’ in difficoltà, specialmente sul piano dell’agonismo e dell’intensità. La squadra, comunque, ha retto benissimo e il risultato finale è assolutamente meritato. Le ragazze, oltre alle qualità tecniche, hanno dimostrato di saper soffrire con cuore e carattere. Buona la prima, avanti così!».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *